Un corso per educare all’organizzazione bambini e ragazzi: come e perché farlo

Fin dagli esordi della nostra professione in Italia e dalle prime condivisioni con colleghi visionari del settore dell’organizzazione professionale c’è stato un tema che ci accomunava: insegnare ad essere organizzati è importante, ma farlo a vantaggio dei piccoli lo è ancora di più.

Si sa che da giovani l’apprendimento è più semplice e spontaneo e che le competenze che si acquisiscono da piccoli accompagnano poi lungo il percorso di tutta una vita. Ricordiamo con piacere e troviamo utili le indicazioni pratiche dateci dai nostri genitori o il metodo trasferito da un insegnante.

Eppure per qualche motivo, che non sono riuscita ancor bene a cogliere, metodi e attività pratiche legate all’organizzazione non vengono insegnate se non casualmente. Sembra che il banale insieme di oggetti, tempi, impegni e informazioni che devono essere organizzate fin da piccoli ogni giorno non abbiamo un grosso peso. I sinonimi di ‘banale’, ovvero ‘ordinario’, ‘solito’, ‘consueto’, ma anche ‘insignificante’, ‘scontato’ e ‘noioso’ forse ci suggeriscono una possibile ragione.

Le cose di cui dobbiamo occuparci giornalmente per lo più non sono eccezionali, sono azioni ripetute e spesso non divertenti. Si devono fare, ma non sono affatto coinvolgenti. Ecco un esempio poco poetico, ma molto efficace di un mio cliente: ( ha detto un giorno): “Questa organizzazione è come lavarsi i denti: non mi fa impazzire, ma se non lo facessi sarei in imbarazzo”.

Insomma per avere i denti sani e puliti non posso che abituarmi a lavarli dopo ogni pasto, per avere uno stile di vita energico e brillante non posso che impostare abitudini organizzative funzionali. E quale miglior momento di farlo se non nell’infanzia? È molto più facile costituire nuove abitudini che sradicarne di vecchie, questo lo sappiamo tutti.

Ed ecco quindi che insegnare l’organizzazione ai bambini diventa non più un’opzione, ma direi quasi un dovere da parte di genitori, educatori, insegnanti, tutti insieme per dotare i più piccoli di tutte quelle competenze che saranno indispensabili per crescere autonomi, responsabili, degni di fiducia e (fiduciosi) soddisfatti del proprio percorso.

Inoltre le competenze o abilità organizzative, se ben apprese ed applicate, producono nei bambini e ragazzi una sempre maggiore serenità nell’affrontare le sfide quotidiane; perciò migliora il clima in famiglia o a scuola e si creano ampi spazi di dialogo dove l’adulto di riferimento può davvero inserirsi, essere accolto e perseguire i propri obiettivi educativi.

Per questo motivo abbiamo creato un corso, unico in Italia, dove chiunque vive, lavora o interagisce con i bambini può farlo insegnando nel contempo anche le abilità organizzative. Sapersi organizzare non è un talento, è una dote che può e deve essere allenata.

L’organizzazione è un tema e una materia trasversale, bisogna sapersi organizzare nello studio, saper organizzare lo spazio, gli oggetti, il tempo per i compiti e il tempo libero, qualsiasi progetto per andare a buon fine deve godere di una buona organizzazione.

Durante il corso si approfondiscono diversi temi che servono all’adulto di riferimento per imparare a insegnare l’organizzazione personale a bambini e ragazzi attraverso contenuti e metodologie adatti a loro.

L’organizzazione viene interpretata non come qualcosa di imposto, noioso e vincolante, ma come un’opportunità, uno strumento flessibile e divertente.

Alla base del corso vi è lo studio delle implicazioni neuro-scientifiche, sociali ed emotive dell’organizzazione personale: perché è importante dedicare tempo ad organizzarsi e che risvolti questo abbia sia sul funzionamento del cervello che sulle nostre relazioni sociali.

Vengono poi presentate tutta una serie di teorie e metodi organizzativi che possono essere applicati nei vari ambiti di contatto con bambini e ragazzi: dalla cameretta all’aula scolastica, dallo studio al tempo libero.

Infine vengono messi a disposizione contenuti teorici e pratici subito applicabili nel rapporto con bambini e ragazzi, proposti giochi e esercizi per ogni età.

I docenti in aula sono Professional Organizers con lunga esperienza in questo campo, hanno aiutato direttamente famiglie, insegnanti, educatori, e anche bambini e ragazzi ad imparare l’organizzazione. Portano numerosi esempi e case history e supportano con un approccio molto pratico i partecipanti, in modo questi possano aiutare da subito bambini e ragazzi nell’apprendimento delle abilità di organizzazione.

Se anche tu vuoi essere parte di questo corso divertente e innovativo puoi vedere i dettagli e iscriverti a questo link: https://www.organizzareitalia.com/bambini/

Sabrina Toscani

Sabrina Toscani

Mi piace la semplicità, coltivo l’essenzialità, provo a evitare il superfluo, mi sforzo di concentrarmi su ciò che è importante per me. Mi applico con serietà e rido con facilità, adoro l’ironia e credo che in fondo tutto sia un gioco. Penso che le regole e la disciplina facilitino la vita e che il rispetto e la determinazione aiutino a raggiungere gli obiettivi. Ammiro le persone spontanee e autentiche, mi emoziono per tante cose, ma soprattutto al sorriso dei miei figli.

0 Condivisioni

Lascia un commento

B Corp
Organizzare Italia è una Certified B Corporation®, un network globale di aziende e persone che usano il business per risolvere problemi sociali e ambientali. Le B Corporation competono per essere non solo le migliori al mondo, ma le migliori per il mondo!

APOI

Professione regolamentata dalla Legge 4/2013 - Organizzare Italia è partner accreditato e organo di formazione dell'Associazione Professional Organizers Italia APOI e aderisce al suo Codice Etico.

Organizzare Italia sostiene quest’anno la Lega Italiana Fibrosi Cistica Associazione Veneta Onlus è impegnata a migliorare la qualità di vita dei malati di Fibrosi Cistica, finanziare acquisto di strumentazioni mediche, ricerca di base e master di specializzazione sulle problematiche della fibrosi cistica alimentando concrete speranze di poter curare questa malattia. Per più informazioni clicca qui.