Metti un Professional Organizer in casa

ambito domestico

Gli ambiti del P.O: Casa e Famiglia 

Per chi decide di intraprendere il lavoro di professional organizer, la scelta dell’ambito in cui operare è fondamentale.

Apoi – Associazione Professional Organizers Italia – delinea i principali ambiti in cui un professional organizer più scegliere di specializzarsi, assecondando anche le proprie vocazioni ed i propri interessi.

Tra questi un ambito che suscita molto interesse è quello dedicato a Casa e Famiglia: il c.d. ambito domestico.

L’organizzazione è divenuta di recente un tema attualissimo, soprattutto alla luce dell’attenzione mediatica riservata alla controversa trasmissione televisiva condotta su Netflix da Marie Kondo, autrice del best seller “Il magico potere del riordino”.

In particolare l’organizzazione personale, o meglio la disorganizzazione – come risulta anche dalla prima ricerca italiana sulla disorganizzazione, realizzata da Organizzare Italia in collaborazione con una docente dell’Università La Sapienza di Roma – incide notevolmente sulla vita quotidiana in cui la casa e la famiglia sono direttamente interessate.

Cosa fa un P.O. che si occupa di Casa e Famiglia?

Il professional organizer che sceglie di lavorare in ambito domestico, aiuta a rendere la casa più spaziosa, accogliente e funzionale e ad ottimizzare il tempo dedicato alla sua gestione. Seguendo i principi e le linee guida generali, assiste la persona nell’individuare e mettere in pratica il proprio metodo organizzativo personale.

Parole chiave: Decluttering e Space clearing

Gli interventi dei professional organizer che entrano nella quotidianità familiare e casalinga, sono spesso mirati a valutare utilizzo e funzioni degli spazi domestici, pianificare e progettare gli spazi e trovare soluzioni organizzative personalizzate.

Le richieste che arrivano al professionista interessano spesso il management domestico, l’organizzazione con i figli ma anche l’organizzazione per traslochi e supporto nel liberare le case dopo un lutto.

Le parole chiave del professional organizer che lavora in ambito domestico sono decluttering, con conseguente eliminazione del superfluo, e space clearing per alleggerire spazi e tempi per la gestione personale e familiare.

Dove opera il P.O.: spazi ed emozioni

Quando si lavora come professional organizer si può entrare in contatto con ogni spazio della casa: dispense, armadi, camere, lavanderia, bagno, area giochi dei bambini, garage, cantine e soffitte. Ogni spazio conserva emozioni e ricordi ed è questo l’aspetto fondamentale a cui il professional organizer, che sceglie di lavorare in ambito domestico, deve prestare molta attenzione.

È sempre una questione di approccio

Nell’ambito domestico è molto importante l’approccio del P.O., come ci racconta Linda Rossi, professional organizer Apoi, che ci dice : “In qualità di professional organizer entro sempre nelle case dei miei clienti in punta di piedi, lasciando fuori dalla porta ogni forma di giudizio…”.

È proprio questo approccio che consente al professionista dell’organizzazione di entrare in una sfera così riservata della quotidianità delle persone e di supportarle nel migliorare la qualità della vita personale e familiare.

Economia domestica 2.0: Nuovi modelli di gestione di casa e famiglia

Il professional organizer è una professione che sta prendendo piede in Italia negli ultimi anni, coinvolgendo sempre più uomini e donne. Coloro che scelgono questo lavoro aprono la strada ad un nuovo modello di gestione di casa e famiglia secondo le regole della cd. “economia domestica 2.0”. Come ci dice Francesca Pansadoro, professional organizer Apoi, “la casa è a tutti gli effetti una piccola azienda, va gestita al meglio!”

Per i futuri P.O. e i potenziali clienti è molto importante leggere e ascoltare l’esperienza di chi lavora a contatto diretto quotidiano con famiglie e case degli italiani. Per questo abbiamo scelto di riportare a conclusione di questo articolo due testimonianze molto intense di chi lavora in ambito domestico.

Grazie a Linda e Francesca e a tutti i P.O. che scelgono ogni giorno di aiutare le persone a vivere più serene ed organizzate in casa ed in famiglia!

Professional organizer in campo!

In qualità di Professional Organizer entro sempre nelle case dei miei clienti in punta di piedi, lasciando fuori dalla porta ogni forma di giudizio. Niente è più importante del rispetto e dell’ascolto delle problematiche che affliggono chi mi ha chiamato. Ordine e organizzazione sono aspetti spiccatamente soggettivi e posso stabilire il tipo di intervento da fare solo trovando il giusto punto di equilibrio insieme al mio cliente. Per lo stesso motivo tutto il processo di riorganizzazione degli spazi domestici (che si tratti di un solo armadio o di un’intera casa) è fatto insieme al diretto interessato. Soltanto in questo modo potrà mostrarmi le sue necessità, le sue abitudini e le sue priorità. Allo stesso tempo, lavorando insieme, apprenderà tutti i trucchi del mestiere, per mantenere ordine e organizzazione in casa anche dopo che io me ne sarò andata. Sono certa di aver fatto un buon lavoro soltanto quando il mio cliente non avrà più bisogno di me”

Linda Rossi, Nuove Abitudini

“Il mio target?  Sono donne che lavorano molto e hanno vari ruoli che si accavallano, madre, moglie e business woman, e non avendo delle particolari abilità organizzative cedono facilmente alla disorganizzazione trovandosi in uno tsunami di emozioni e non solo.

E visto che la casa è a tutti gli effetti una piccola azienda, va gestita al meglio! Quando entro nelle case di queste donne impegnate e responsabili non parliamo solo di ottimizzazione degli spazi (decluttering, space clearing ecc..), ma cerchiamo insieme soluzioni per gestire in modo rilassato e produttivo la loro piccola “azienda”, che comporta oltre alla gestione degli spazi, anche la gestione economica, la crescita ed autonomia dei propri figli, una capacità di pianificazione e gestione del tempo. Insieme elaboriamo strumenti e strategie che rendano il loro quotidiano più “easy” e riescano anche a ritagliarsi tempo prezioso per se stesse! Amo lavorare con loro.”

Francesca Pansadoro, Tuttoaposto

Enrica Laveglia

Enrica Laveglia

Problem Solver per passione, nella vita lavorativa faccio la Project Manager, la Consulente aziendale e la Professional Organizer. Compagna, amica e figlia, sono una donna solare, empatica e dinamica. Ogni giorno inseguo tenacemente i miei sogni e non smetto mai di sorridere. La mia passione sono da sempre le persone e mi piace creare network sia nella vita personale che professionale. La mia mission, nella vita e nel lavoro, è aiutare le persone a trovare la migliore soluzione per ogni problema di tipo organizzativo che sia aziendale, professionale o personale.

32 Condivisioni

Lascia un commento

B Corp
Organizzare Italia è una Certified B Corporation®, un network globale di aziende e persone che usano il business per risolvere problemi sociali e ambientali. Le B Corporation competono per essere non solo le migliori al mondo, ma le migliori per il mondo!

APOI

Professione regolamentata dalla Legge 4/2013 - Organizzare Italia è partner accreditato e organo di formazione dell'Associazione Professional Organizers Italia APOI e aderisce al suo Codice Etico.

Organizzare Italia sostiene quest’anno la Lega Italiana Fibrosi Cistica Associazione Veneta Onlus è impegnata a migliorare la qualità di vita dei malati di Fibrosi Cistica, finanziare acquisto di strumentazioni mediche, ricerca di base e master di specializzazione sulle problematiche della fibrosi cistica alimentando concrete speranze di poter curare questa malattia. Per più informazioni clicca qui.