Educare all’organizzazione: un progetto in cui credono in tanti

Qualche anno fa un team di lavoro di Organizzare Italia ha deciso di dedicarsi ad un nuovo progetto che era nei nostri cuori e nelle nostre menti già da tempo: insegnare ai bambini a riconoscere e allenare le abilità organizzative.

L’obiettivo del progetto si sintetizzava in un’idea: se ai bambini viene insegnata una soft skill tanto fondamentale come quella di sapersi organizzare, allora da adulti sarà tutto più semplice, perché saranno in grado di affrontare le sfide organizzative con naturalezza, meno sforzo e maggior possibilità di successo.

La visione

La nostra visione è stata subito condivisa da alcuni partner di eccellenza, che ci hanno permesso di condurre i primi progetti pilota e mettere così a punto i modelli di insegnamento della materia ‘organizzazione personale’ riproponibili in qualsiasi scuola, a bambini e insegnanti, ma anche in doposcuola e altri ambienti dove gravitano i bambini e i loro genitori (per es. le associazioni di genitori di bambini con difficoltà di apprendimento).

La fiducia

Tra i primi a darci fiducia c’è stata la Fondazione Nando e Elsa Peretti che aiuta iniziative a nascere e crescere in tutto il mondo, e che ha subito colto l’impatto educativo della nostra visione. Ci ha permesso infatti di entrare in due plessi scolastici a Roma e Ravenna, entrare in contatto con tanti bimbi della scuola primaria e collaborare attivamente con i loro insegnanti. Il risultato di questa prima esperienza è stato ampiamente positivo, sia come impatto sui piccoli alunni sia come riscontro da parte di docenti e dirigenti, e delle scuole coinvolte nel loro complesso.

Il nostro percorso esplorativo è proseguito con un progetto di formazione ai docenti attraverso la fiducia concordataci dalla scuola capofila Istituto Comprensivo di Castel Goffredo (MN) (grazie alla lungimiranza della Dirigente Dott.ssa Luisa Bartoli). In un’offerta durata 5 mesi abbiamo raggiunto e formato più di 300 insegnanti, con alti tassi di soddisfazione riguardo al corso erogato.

Le collaborazioni

La collaborazione prosegue con AID Associazione Italiana Dislessia e la sua sede di Bologna: con loro abbiamo organizzato una serata di incontro per genitori e un percorso di quattro incontri rivolto ai ragazzi di medie e superiori, per dare loro strumenti e strategie organizzative in vista dell’avvio all’anno scolastico. Le famiglie hanno richiesto a gran voce un aiuto pratico per affrontare la quantità di richieste e impegni che si trovano davanti, per attenuare le loro difficoltà e la loro fatica. I partecipanti hanno trovato molto utile quanto affrontato insieme e hanno richiesto di proseguire il percorso, quindi saranno messi a calendario un altro corso ‘Organizzarsi è un gioco da ragazzi’, un corso specifico relativo all’organizzazione del metodo di studio ‘Organizza lo studio’ e una Giornata formativa genitori-figli.

Questo è stato possibile grazie alla collaborazione che prosegue da qualche anno con Cooperativa Anastasis di Bologna, un team di professionisti che conosce molto bene le difficoltà per alcuni ragazzi con bisogni educativi speciali, disabilità e disturbi dell’apprendimento, e fornisce loro soluzioni tecnologiche di supporto allo studio. Leader del settore infatti fornisce a più di 300 doposcuola in tutta Italia i software per aiutarli ad affrontare la scuola con maggior serenità e soddisfazione. Nelle aule di Anastasis (a 100 mt dalla stazione centrale di Bologna) teniamo anche il nostro corso ‘Organizzare con e per bambini e ragazzi’ rivolto a tutte le persone che si occupano di aspetti formativi con loro: insegnanti, educatori, psicologi, genitori, nonni, professional organizer e tutte quelle persone che ritengono importante insegnare metodi organizzativi fin da piccoli.

L’interesse

Il nostro progetto ‘Educare all’organizzazione’ sta interessando anche i media: se ne è parlato a Geo&Geo e al TG2.

E anche influencer nell’ambito dell’educazione hanno parlato di noi, tra gli altri Elisabetta Cassese nel suo blog “Educazione globale”, il primo sito sull’educazione internazionale

Il cammino futuro

Tanta strada ancora da percorrere, ma l’obiettivo è chiaro e sappiamo che ci arriveremo: l’organizzazione personale diventerà materia di insegnamento nelle scuole di ogni ordine e grado, sarà inserita nei programmi ministeriali e tutti potranno imparare ad organizzarsi meglio, a gestire al meglio le proprie risorse e vivere così un percorso personale ancor più felice, una vita relazionale ancor più soddisfacente e essere cittadini ancor più rispettosi.

Sabrina Toscani

Sabrina Toscani

Mi piace la semplicità, coltivo l’essenzialità, provo a evitare il superfluo, mi sforzo di concentrarmi su ciò che è importante per me. Mi applico con serietà e rido con facilità, adoro l’ironia e credo che in fondo tutto sia un gioco. Penso che le regole e la disciplina facilitino la vita e che il rispetto e la determinazione aiutino a raggiungere gli obiettivi. Ammiro le persone spontanee e autentiche, mi emoziono per tante cose, ma soprattutto al sorriso dei miei figli.

16 Condivisioni

Lascia un commento

B Corp
Organizzare Italia è una Certified B Corporation®, un network globale di aziende e persone che usano il business per risolvere problemi sociali e ambientali. Le B Corporation competono per essere non solo le migliori al mondo, ma le migliori per il mondo!

APOI

Professione regolamentata dalla Legge 4/2013 - Organizzare Italia è partner accreditato e organo di formazione dell'Associazione Professional Organizers Italia APOI e aderisce al suo Codice Etico.

Organizzare Italia sostiene quest’anno la Lega Italiana Fibrosi Cistica Associazione Veneta Onlus è impegnata a migliorare la qualità di vita dei malati di Fibrosi Cistica, finanziare acquisto di strumentazioni mediche, ricerca di base e master di specializzazione sulle problematiche della fibrosi cistica alimentando concrete speranze di poter curare questa malattia. Per più informazioni clicca qui.