Malessere sul lavoro? Stare meglio si può, grazie all’organizzazione

Il benessere generale di una persona è il frutto di una serie di fattori fondamentali che interagiscono nella vita di ognuno. E poiché le persone spendono gran parte del loro tempo al lavoro è imprescindibile conoscere il ruolo che occupazione e ufficio giocano nel determinarne il benessere. Si tratta di una relazione che dà vita ad una dinamica complessa e di un flusso che si muove in entrambe le direzioni, perché è pur vero che sono il lavoro e l’occupazione a produrre benessere ma anche che è il benessere ad innescare produttività ed efficienza.

Secondo l’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (Eu-Osha), nel 2020 la prima causa di malattia, o comunque di assenza dall’ufficio, sarà lo stress. Quindi lo stress sarebbe il nemico numero uno della produttività per i lavoratori. Tra i fattori di stress ci sarebbero, oltre a insicurezza e precarietà, motivazioni legate a carichi di lavoro ingenti, al tempo personale sacrificato a favore di quello in ufficio, agli spostamenti nel traffico, ai processi di lavoro non ottimizzati, a fattori organizzativi in generale. Per circa l’80% delle aziende europee lo stress rappresenterebbe un importante fattore di preoccupazione e una delle principali ragioni della perdita di giorni lavorativi.

Una tra le maggiori cause di stress sul lavoro è l’incapacità di dare una risposta a tutte le richieste che vengono dall’esterno. Spesso bastano un imprevisto o un ritardo per creare un accumulo di lavoro a cui non si riesce a dare più una soluzione. Se al sovrapporsi degli impegni si aggiungono confusione sulla scrivania e pezzi di carta sparsi ovunque su cui sono stati scritti appunti preziosi per la prossima ed ennesima riunione della settimana lo stress è assicurato. Allora una buona organizzazione può essere il rimedio giusto per gestire il caos e combattere lo stress e il malessere al lavoro.

Il gruppo aziende di Organizzare Italia, impegnato in formazione all’organizzazione e consulenze individuali, ha stilato un vademecum, alcuni semplici consigli da poter seguire in ambito lavorativo, per combattere lo stress da lavoro ed essere più produttivi e sereni.

Organizzare la scrivania. Avere uno spazio di lavoro organizzato corrisponde ad avere intorno a sé un contesto in cui muoversi agevolmente, individuando facilmente ciò di cui si ha bisogno ed avendo a portata di mano gli strumenti fondamentali di lavoro. In sintesi giornate più scorrevoli e serene.

Gestire bene il tempo.  Organizzare l’agenda in maniera efficiente, stabilire le priorità, classificare appuntamenti e scadenze occupandosi dei compiti più importanti prima degli altri, senza però rimandare in continuazione quelli meno piacevoli. In sintesi giornate più soddisfacenti e maggiore efficienza.

Organizzare riunioni intelligenti. Smettere di programmare a tutti i costi riunioni periodiche col rischio di interrompere il lavoro di tutti senza che ce ne sia una reale necessità e utilizzare sistemi di condivisione dei documenti, per argomento e per team di lavoro, possono essere una buona soluzione. In sintesi giornate più produttive ed efficaci.

Gestire le email con moderazione. Essendo le email lo strumento di comunicazione più utilizzato nel mondo del lavoro si può regolamentarne l’uso e limitarne l’invadenza, decidendo di controllarla un certo numero di volte al giorno per rispondere ai messaggi ricevuti. In sintesi maggiore concentrazione e focalizzazione.

Per saperne di più è possibile richiedere un preventivo al gruppo aziende di Organizzare Italia e valutare insieme la soluzione più giusta.

Attraverso la formazione e la consulenza personalizzate di un professional organizer è possibile risolvere i problemi organizzativi individuali ed avere strumenti in grado di supportare il lavoratore durante lo svolgimento della propria attività e dei propri compiti avendo insieme un alleggerimento emotivo e quindi meno stress e più controllo del lavoro con grandi benefici per il lavoratore e per l’azienda.

Fabiola Giov Angelo

Fabiola Giov Angelo

Vivo a Tivoli, in provincia di Roma, con un marito fiorentino. Ho compiuto studi di sociologia, comunicazione e organizzazione, che sono da sempre le mie passioni e sono diventate poi la mia vita. Mi piace molto leggere e viaggiare. Adoro guardare e riguardare le commedie d'amore. Mi piacciono le persone, i fiori e le parole. Non sono una sportiva, ma amo camminare ascoltando la musica. Sarei una donna persa senza il navigatore e triste senza cioccolato fondente. Il mio motto: tutto si può fare!

30 Condivisioni

Lascia un commento

B Corp
Organizzare Italia è una Certified B Corporation®, un network globale di aziende e persone che usano il business per risolvere problemi sociali e ambientali. Le B Corporation competono per essere non solo le migliori al mondo, ma le migliori per il mondo!

APOI

Professione regolamentata dalla Legge 4/2013 - Organizzare Italia è partner accreditato e organo di formazione dell'Associazione Professional Organizers Italia APOI e aderisce al suo Codice Etico.

Organizzare Italia sostiene quest’anno la Lega Italiana Fibrosi Cistica Associazione Veneta Onlus è impegnata a migliorare la qualità di vita dei malati di Fibrosi Cistica, finanziare acquisto di strumentazioni mediche, ricerca di base e master di specializzazione sulle problematiche della fibrosi cistica alimentando concrete speranze di poter curare questa malattia. Per più informazioni clicca qui.