Chiudere il capitolo scuola dopo gli esami

Alla fine di giugno si sono conclusi gli Esami per i ragazzi che affrontavano la Licenza Media ed erano circa 575.000; in questi giorni si stanno chiudendo quelli della Maturità affrontati da ben 500.000 giovani. Più di 1 milione dei nostri ragazzi e ragazze ha concluso un tratto importante della propria vita e si prepara ad aprire una pagina nuova.

Se hanno dovuto pianificare, nei mesi scorsi, il loro progetto di preparazione a tale appuntamento, nondimeno devono organizzare la chiusura di un evento così importante per avere davanti a sé la strada libera da percorrere verso il loro futuro.

Quelli più giovani che hanno terminato la Scuola Secondaria di 1° grado, ad oggi hanno già fatto la scelta delle Scuole Superiori (Secondarie di 2° grado) e stanno già gustando la più attesa “estate senza compiti”, ma altrettanto corrono il rischio di sprecare un tempo di transizione molto prezioso.

A questo proposito fornisco alcuni suggerimenti:

  • 1 step: concedersi almeno 10 giorni dal termine dell’Esame per rilassarsi e lasciare decantare le tensioni; questo però non deve essere tempo ozioso, ma appunto defaticante dove devono convivere insieme una buona dose di svago e divertimento, insieme ad un impegno condiviso in famiglia per la corresponsabilità.
  • 2 step: ritagliarsi dei momenti per fare un sano ed oculato decluttering del materiale scolastico. Riflettere bene, insieme ad un genitore o adulto, su ciò che può servire in futuro, specialmente se riguarda la propria materia preferita e su ciò che invece è inutile tenere. Al termine di questa operazione la propria libreria e scrivania dovrebbero risultare molto alleggerite, direi semivuote.
  • 3 step: preparare una borsa con i libri di testo da vendere (per questo ci sono infinite soluzioni tra mercatini del libro usato, punti vendita nei centri commerciali, ecc. basta guardare su Internet in riferimento alla propria zona di residenza).
  • 4 step: fare un riepilogo del materiale di cancelleria, avendo cura di fare una lista “nuovo materiale”. Quando verrà il momento dei nuovi acquisti tutto sarà già definito.
  • 5 step: riprogettazione del proprio spazio identità. Questo è il momento ed anche l’età giusta per ripensare, con la propria famiglia, lo spazio in cui hanno vissuto i ragazzi fino a questo momento; se necessita di essere rinnovato o solo cambiato nella disposizione o addirittura ripensato completamente. C’è tutta l’estate per fare un ottimo lavoro. Sarà molto motivante all’inizio del nuovo anno scolastico.
  • 6 step: è vero che non ci sono compiti in queste agognate vacanze, ma un piano di lettura è una cosa molto saggia. Si può chiedere parere ad amici, Insegnanti di Lettere, andare in Biblioteca o cercare libri riguardanti argomenti che appassionano o che riguardano gli studi che hanno scelto di intraprendere all’ordine di scuola successivo; ma certamente leggere è importantissimo per preparare la mente alle nuove conoscenze, oltre che estremamente arricchente. Fatevi consigliare! Questo link può essere molto utile.
  • 7 step: scegliere un’attività sportiva da fare costantemente nel tempo estivo, meglio se diversa da quella che si svolge durante la stagione invernale. Nuovi stimoli, nuove abilità motorie che stimolano la coordinazione e perciò la nuova organizzazione del pensiero.

Regola fondamentale: questi step vanno fatti ad inizio estate, non rimandati a settembre! I ragazzi dovrebbero trascorrere una Estate dove anche lo sguardo al loro spazio ed al loro tempo è libero e leggero perché la mente possa volare verso nuovi orizzonti.

Per quanto riguarda i ragazzi “maturi” che escono dal percorso scolastico in modo definitivo e si avviano chi all’Università, chi a Corsi professionali, chi pensa di entrare nel mondo del lavoro… per tutti loro suggerisco un’organizzazione responsabile, proprio perché certamente hanno raggiunto l’autonomia della gestione di se stessi.

Gli step suggeriti sopra sono una buona traccia, ma certamente necessitano di precisazioni e spunti dovuti alla diversa età:

  • 1 step: si può replicare con una variante: al termine degli Esami i ragazzi grandi di solito progettano il viaggio della maturità/libertà, completamente in autonomia. Dedicarsi ad organizzarlo nei dettagli con responsabilità, è un’ottima attività defaticante e formativa. 
  • 2 step: il suggerimento di un buon decluttering è ottimo anche per questa età. Certamente in questo caso sarà fatto senza la sorveglianza del genitore, ma magari con la sua complicità.
  • 3 step: come si vendono volentieri i libri di testo dopo la maturità! E non solo quelli…
  • 4 step: questo punto si può tranquillamente saltare, al momento dell’inizio della nuova vita, il ragazzo grande saprà fare le scelte giuste dello stretto necessario, essenziale e sobrio.
  • 5 step: su questo invece mi soffermerei anche per i ragazzi grandi; infatti ogni momento di svolta della vita ha bisogno di una riprogettazione interiore ed esteriore. Sarà bello ripensare insieme alla famiglia nuovi spazi per un figlio in piena evoluzione e proiettato alla propria realizzazione.
  • 6 step: organizzare un piano di lettura è cosa buona ad ogni età, tanto più per chi ha scelto di proseguire gli studi universitari; magari c’è il Test d’ingresso da preparare (anche se alcune università li richiedono prima della maturità) o qualcosa da approfondire in merito alla scelta fatta. 
  • 7 step: questo lo riproporrei tale e quale anche ai ragazzi grandi, con l’aggiunta che essendo maggiorenni possono permettersi esperienze davvero stimolanti.

Dopo gli Esami si chiude davvero un capitolo della vita di ciascun ragazzo e come i capitoli nuovi nei libri iniziano sempre in una pagina nuova, cerchiamo di farlo anche nella vita. Il nuovo è sempre stimolante, motivante e consente di intravedere ciò che ancora non c’è, ma si affaccia all’orizzonte.

Emanuela Tirabassi

Emanuela Tirabassi

Mi sento Educatrice ed Insegnante da sempre. Ho iniziato presto a mettermi in gioco in campo educativo, nella Formazione, nello Sport e poi nella Scuola. E’ nata così in me una vera passione per l’Educazione. Dopo tanti anni a contatto con bambini e ragazzi ho sentito che dovevo trovare nuove strategie per far fronte alle esigenze della moderna Società, troppo frenetica, distratta e poco “a misura di bambino”. Il mondo professionale di Organizzare Italia mi ha dato le risposte e soprattutto le strategie vincenti per completare il mio percorso e darmi una nuova professionalità da spendere a vantaggio delle nuove generazioni. E’ nata la KIDS P.O. Professional Organizer per Bambini e Ragazzi.

9 Condivisioni

Lascia un commento

B Corp
Organizzare Italia è una Certified B Corporation®, un network globale di aziende e persone che usano il business per risolvere problemi sociali e ambientali. Le B Corporation competono per essere non solo le migliori al mondo, ma le migliori per il mondo!

APOI

Professione regolamentata dalla Legge 4/2013 - Organizzare Italia è partner accreditato e organo di formazione dell'Associazione Professional Organizers Italia APOI e aderisce al suo Codice Etico.

Organizzare Italia sostiene quest’anno la Lega Italiana Fibrosi Cistica Associazione Veneta Onlus è impegnata a migliorare la qualità di vita dei malati di Fibrosi Cistica, finanziare acquisto di strumentazioni mediche, ricerca di base e master di specializzazione sulle problematiche della fibrosi cistica alimentando concrete speranze di poter curare questa malattia. Per più informazioni clicca qui.