Chiudere i cerchi al lavoro e partire sereni

L’estate è da sempre tempo di chiusure e di bilanci di metà anno, ma soprattutto di vacanze e riposo. Se abbiamo degli impegni lavorativi in sospeso, per goderci al meglio il meritato relax e divertimento e non consentire a pensieri fastidiosi di invadere le nostre vacanze, occorre adottare alcune strategie di organizzazione.

Sebbene portare a compimento i nostri impegni lavorativi senza procrastinare sia una buona abitudine da mantenere durante tutto l’anno, una cosa che ci farà sentire meglio prima delle vacanze estive è quella di chiudere i cerchi  sul lavoro.

Ma quali strategie possiamo mettere in pratica per mettere un punto al nostro lavoro e riprendere alla fine della nostra vacanza più motivati che mai?

In primo luogo, qualunque sia l’impegno lavorativo  che abbiamo , teniamo presente che non sempre la sua chiusura dipende solo da noi. In questo caso, tuttavia, possiamo almeno portare a compimento la parte di nostra competenza, auspicando che le altre persone coinvolte facciano lo stesso.

Nel caso in cui, invece, portare a termine l’impegno lavorativo dipenda solo da noi, allora  6 passi per farlo in maniera efficace e soddisfacente:

  1. Individuiamo con chiarezza quali sono i compiti,piccoli o grandi, da terminare per chiudere il nostro cerchio lavorativo. Ad esempio per un consulente potrebbe voler significare completare un report,  inviare una lettera o una email, terminare un progetto oppure per un imprenditore edile terminare l’installazione di un impianto o completare la prima fase di una commessa ecc..
  2. Se non possiamo chiudere tutto il progetto, scegliamo almeno quali fasi possiamo portare a termine in maniera produttiva. Ad esempio se siamo un consulente e dobbiamo terminare la stesura di un business plan, magari verifichiamo quali parti possiamo completare subito e quali dovranno attendere il nostro rientro.
  3. Diamo un priorità ai progetti più importanti. Ad esempio impariamo a separare ciò che è  oggettivamente importante da quello che è superfluo. In questo modo risparmieremo tempo e chiuderemo più facilmente il nostro cerchio.
  4. Verifichiamo di avere il tempo per adempiere al nostro impegno senza commettere errori o omissioni per la fretta di finire e partire per le vacanze. Prendiamoci il tempo giusto per chiudere il  cerchio!
  5. Ricordiamoci che anche delegare un’attività a qualcuno, ad esempio quando richiesto da un progetto, può essere utile per arrivare al risultato. Impariamo ad usare la delega per chiudere i cerchi sul lavoro quando è necessario.
  6. Non guardiamo al problema da affrontare ma pensiamo al risultato. Per essere più motivati nel chiudere i nostri cerchi focalizziamo sul senso di benessere che ci farà provare raggiungere un determinato risultato e dedicarci pienamente a noi ed al nostro relax.

Se ancora vi chiedete perché dovreste farlo, ricordatevi che chiudere i cerchi sul lavoro ci farà vivere una vera  vacanza “stai senza pensieri mood”.

Enrica Laveglia

Enrica Laveglia

Problem Solver per passione, nella vita lavorativa faccio la Project Manager, la Consulente aziendale e la Professional Organizer. Compagna, amica e figlia, sono una donna solare, empatica e dinamica. Ogni giorno inseguo tenacemente i miei sogni e non smetto mai di sorridere. La mia passione sono da sempre le persone e mi piace creare network sia nella vita personale che professionale. La mia mission, nella vita e nel lavoro, è aiutare le persone a trovare la migliore soluzione per ogni problema di tipo organizzativo che sia aziendale, professionale o personale.

10 Condivisioni

Lascia un commento

B Corp
Organizzare Italia è una Certified B Corporation®, un network globale di aziende e persone che usano il business per risolvere problemi sociali e ambientali. Le B Corporation competono per essere non solo le migliori al mondo, ma le migliori per il mondo!

APOI

Professione regolamentata dalla Legge 4/2013 - Organizzare Italia è partner accreditato e organo di formazione dell'Associazione Professional Organizers Italia APOI e aderisce al suo Codice Etico.

Organizzare Italia sostiene quest’anno la Lega Italiana Fibrosi Cistica Associazione Veneta Onlus è impegnata a migliorare la qualità di vita dei malati di Fibrosi Cistica, finanziare acquisto di strumentazioni mediche, ricerca di base e master di specializzazione sulle problematiche della fibrosi cistica alimentando concrete speranze di poter curare questa malattia. Per più informazioni clicca qui.