Barca a vela significa relax

Fare una vacanza in barca a vela per me significa relax, sport e avventura, in luoghi incantevoli che difficilmente si possono raggiungere con mezzi diversi dalla barca a vela.

Ma è soprattutto una filosofia e uno stile diverso di fare vacanza: quando ti trovi a bordo di una barca a vela il tempo scorre in modo diverso, diventa leggero e si dilata fino a perdere ogni urgenza. Le abitudini e la fretta che ti accompagnano sulla terra ferma diventano superflue perché il mare, il vento, la natura impongono il loro ritmo e pian piano ti accorgi che esiste un modo diverso di percepire il mondo, se stessi e gli altri.

In barca nulla si fa come sei abituato a fare, dal camminare al lavarti i denti a come si dorme va tutto rivissuto. Si riattivano tutti i sensi e i primi giorni devi concentrarti su qualsiasi movimento per via degli spazi molto ridotti e del movimento continuo della barca. Questo dà una grande nuova consapevolezza di sé.

L’armonia in barca è fondamentale per una piacevole e rilassante crociera ed è frutto della collaborazione spontanea dei viaggiatori. É quindi vivamente consigliato partire con persone che ti facciano stare bene e con cui di solito trascorri del tempo piacevole.

Quando si va in vacanza in barca si fa un itinerario di massima ma non è detto si riesca a fare tutto quanto si è deciso, perché il viaggio è condizionato dal clima, se c’è vento o mare mosso si rallenta o ci si ferma ad un porto godendosi il non programmato. In barca a vela non ci vuole fretta, non importa arrivare un’ora prima, l’importante è arrivare rilassati.

La cosa che mi piace di più è dormire in rada a lume di candela sotto le stelle in mezzo alla natura. Il viaggio in barca a vela è unico, puoi trovarti a Ferragosto nei posti più belli del mondo senza fare la fila per arrivarci e senza dover cercare il parcheggio.

La filosofia della barca a vela è quella della leggerezza e dello spirito di adattamento quindi l’ideale è portarsi poche cose ben scelte:

  • Scarpe: in barca è bello stare scalzi bastano delle infradito e scarpe con fondo adatto alla barca, sandali da scoglio, altre scarpe a seconda della meta e del programma di escursioni sulla terra e serali.
  • Abbigliamento: per stare in barca bastano costumi, shorts, parei e copricostume ma meglio portarsi anche antivento e felpa. Stesso discorso delle scarpe per quanto riguarda l’abbigliamento serale e per le escursioni.
  • Poche cose: mai come in vacanza tendiamo a indossare solo quel che ci fa sentire a nostro agio, inutile quindi portarsi quel che non si indossa neanche in città.
  • Attrezzatura per i bagni: occhialini, pinne e maschera non possono mancare ma conviene informarsi e chiedere allo skipper se sono già a bordo della tua misura.
  • Rigorosamente il bagaglio deve essere morbido perché c’è pochissimo spazio e va sfruttato al meglio per riporre i bagagli di tutti.
  • Consigliato shampoo e bagnoschiuma marini, naturali ed ecologici che non facciano schiuma e non inquinino visto che vengono dispersi in mare.
  • Non dimenticare la protezione solare e qualcosa per il mal di mare.

Avrai a disposizione un armadio mignon perché in barca gli spazi vengono sfruttati proprio tutti ma sono minimi, quindi è sconsigliato portare cose inutili. La bellezza della natura e la scoperta di un modo di vivere diverso riempirà l’eventuale vuoto degli oggetti a cui sei abituato.

Silva Bucci

Silva Bucci

Vivo felicemente a Faenza, sono altrettanto felicemente fidanzata e ho 2 gatte che adoro. Il mio lavoro di P.O. mi appassiona e mi dà la possibilità di creare valore oltre che di conoscere e confrontarmi con persone eccezionali. Sono buddista e questo influenza positivamente la mia quotidianità e le mie relazioni facilitando l’empatia e la comunicazione. Nel tempo amo passeggiare, uscire con gli amici, andare al cinema e a teatro e a visitare mostre. Di me dicono che sono una persona autentica e accogliente, capace di dare serenità e … che la mia risata sia contagiosa!

20 Condivisioni

Lascia un commento

B Corp
Organizzare Italia è una Certified B Corporation®, un network globale di aziende e persone che usano il business per risolvere problemi sociali e ambientali. Le B Corporation competono per essere non solo le migliori al mondo, ma le migliori per il mondo!

APOI

Professione regolamentata dalla Legge 4/2013 - Organizzare Italia è partner accreditato e organo di formazione dell'Associazione Professional Organizers Italia APOI e aderisce al suo Codice Etico.

Organizzare Italia sostiene quest’anno la Lega Italiana Fibrosi Cistica Associazione Veneta Onlus è impegnata a migliorare la qualità di vita dei malati di Fibrosi Cistica, finanziare acquisto di strumentazioni mediche, ricerca di base e master di specializzazione sulle problematiche della fibrosi cistica alimentando concrete speranze di poter curare questa malattia. Per più informazioni clicca qui.