Abbonati

Cosa facciamo

COME LAVORIAMO

  • Valutazione iniziale

Il Professional Organizer come prima cosa valuta quale siano i bisogni e urgenze organizzative della persona o azienda che ci contatta. Viene dedicata attenzione ed ascolto attivo per capire le necessità ed individuare se e come possiamo essere d’aiuto.

  • Proposta di intervento

Dopo un primo momento di valutazione viene elaborata la proposta di intervento che contiene la descrizione di ciò che può essere fatto e del relativo costo.

  • Percorso

Successivamente si inizia il percorso di allenamento e miglioramento delle abilità organizzative, può trattarsi si un intervento individuale, cioè di un affiancamento sul campo e/o online nel percorso di organizzazione personale e delle cose, sia in ufficio che in casa, oppure di un intervento di gruppo, in un’azienda, un ufficio, un’associazione con diverse persone coinvolte, una famiglia.

Si tratta sempre di un percorso in cui si impara un metodo organizzativo facendo le cose insieme, testandole e capendo se funzionano, rispettando sempre l’indole organizzativa e le preferenze del cliente che deve poter trovare le strategie e gli strumenti giusti, che lo aiutino a mantenere l’organizzazione nel tempo.

  • Valutazione finale

Durante tutto il percorso e alla conclusione di esso si valutano insieme i risultati raggiunti e il grado di organizzazione e di soddisfazione a cui si è pervenuti.
Le consulenze individuali sono fatte di persona, su appuntamento, sia offline che online. Gli interventi di gruppo sono fatti sotto forma di laboratori, contestualizzati in azienda, in ufficio, in negozio, in casa sia offline che online.

Leggi le testimonianze dei nostri clienti



SIAVS START UP INNOVATIVA A VOCAZIONE SOCIALE



contatto Skype: organizzareitalia
email: info@organizzareitalia.com
APOI

Professione regolamentata dalla Legge 4/2013 - Organizzare Italia è partner accreditato e organo di formazione dell'Associazione Professional Organizers Italia APOI e aderisce al suo Codice Etico.

Organizzare Italia sostiene quest’anno l’associazione OLTRE LA RICERCA che contribuisce al finanziamento di progetti di ricerca medico-scientifica legati a patologie oncologiche. Per più informazioni: www.oltrelaricerca.org e qui

.