Programma il menù delle feste: salva il tuo Natale!

Programma il menù delle feste: salva il tuo Natale!

Le festività natalizie sono un bel momento per stare insieme. Spesso a tavola. Ci si ritrova con i parenti oppure con amici, vecchi e nuovi, oppure con parenti ed amici senza distinzione. Tante persone a condividere gli stessi pasti, talvolta in più occasioni.

E allora due sono le regole da cui farsi ispirare per vivere in armonia le feste: programmare per non arrivare stanchi e stressati al Natale e poter quindi godere del clima di festa e giocare d’anticipo, per ricavarci un po’ di tempo per noi, per le emergenze e per accogliere gli invitati dell’ultimo momento. Mettiamoci a tavolino, carta, penna e agenda alla mano.

Decidiamo chi invitare. Stiliamo la lista dei nostri ospiti e delle occasioni in cui li ospiteremo. Decidiamo pure come farci dare la conferma al nostro invito e quando, è carino e semplifica la vita di tutti!

Pensiamo al menù, siamo ancora nella fase di riflessione e quindi investiamo un po’ di tempo nella scelta e prendiamo in considerazione piatti semplici e tradizionali, capaci di corrispondere ai gusti della maggior parte, veloci da cucinare o che possono essere preparati in anticipo, facili da accogliere sulla tavola e da servire con il minimo dispendio di stoviglie, tutto questo ci sosterrà e ci aiuterà a goderci il pranzo in compagnia.

Cominciamo a selezionare dalla nostra raccolta di ricette e teniamo conto, per aiutarci a decidere e sfoltire, dei gusti dei nostri ospiti e delle esperienze passate. Evitiamo i piatti troppo complessi da realizzare e cerchiamo di proporre un pasto equilibrato da un punto nutrizionale, perché no.

Se ci fa piacere possiamo fare una doppia proposta per ciascuna portata, alternando un piatto da preparare con anticipo ad un piatto espresso, la varietà ci aiuterà a coprire anche gli imprevisti.

menu-natale_oi

Deciso il menù e valutati i tempi di elaborazione, pensiamo a programmare la spesa. Sarà bene  individuare due momenti diversi per la spesa. Il primo, una decina di giorni prima, servirà per acquistare i prodotti a lunga scadenza, quelli che ci servono a cucinare le pietanze che andranno preparate in anticipo e per ordinare ciò che è possibile. Il secondo, a ridosso dei preparativi, sarà dedicato all’acquisto di cose fresche e a ritirare quanto ordinato.

La spesa migliore è quella che corrisponde alla lista preparata da casa, anche a Natale. Fatta in due momenti diversi ci permette di non sovraccaricarci di pesi, di non affollare il nostro frigo e la nostra dispensa e di pensare ad una cosa per volta, magari con piacere!

Visto che gli ospiti hanno sempre il piacere di portare qualcosa suggeriamogli, se opportuno, di preparare un centrotavola di frutta, potrà essere mangiata e non dovremo pensarci noi, segnaposto commestibili, pasta sfoglia o altro, decorano la tavola, sono buoni e non ingombrano, cestini di frutta secca ed essiccata che in genere abbondano sulla tavola a Natale.

Scriviamo, infine, su un cartoncino colorato il menù delle feste, è carino per chi arriva e utile per noi per ricordare e semplificare le feste che verranno!

Fabiola Giov Angelo

Fabiola Giov Angelo

Lascia un commento



SIAVS START UP INNOVATIVA A VOCAZIONE SOCIALE

contatto Skype: organizzareitalia
email: info@organizzareitalia.com
Qui trovi l'informativa sulla privacy.
Qui puoi cancellarti dalla newsletter.
APOI

Professione regolamentata dalla Legge 4/2013 - Organizzare Italia è partner accreditato e organo di formazione dell'Associazione Professional Organizers Italia APOI e aderisce al suo Codice Etico.

Organizzare Italia sostiene quest’anno l’associazione OLTRE LA RICERCA che contribuisce al finanziamento di progetti di ricerca medico-scientifica legati a patologie oncologiche. Per più informazioni: www.oltrelaricerca.org e qui

.