Abbonati

Evento APOI 2016 e l’organizzazione, anche della mente


Anche quest’anno APOI, Associazione Professional Organizers Italia, organizza l’evento nazionale ‘Impara ad organizzarti… divertendoti!’, sabato 8 ottobre a Roma, presso La Città dell’Altra Economia a Testaccio. Questo format viene proposto ogni anno in una città diversa (evento APOI 2015 a Milano), un modo itinerante per portare in tutta Italia il messaggio a cui teniamo molto: l’organizzazione personale è importante, è uno strumento necessario per vivere in maniera focalizzata, attenta e soddisfacente, l’abilità organizzativa può essere allenata, proprio come un muscolo.
Nel corso del pomeriggio i visitatori, gratuitamente (registrazione qui), potranno assistere a tutorial di tutti i tipi: da come sistemare gli armadi a come condurre una riunione efficace, da suggerimenti per vivere più leggeri a consigli per gestire meglio i figli. Potranno poi interagire con i Professional Organizers presenti (anche tutto il team di Organizzare Italia ci sarà!), fare domande e chiedere un supporto personalizzato. La giornata è divertente e spensierata (guarda il video dello scorso anno), si respira un’aria di passione ed entusiasmo, dovuta ai professionisti presenti, ma anche e soprattutto ai visitatori curiosi e aperti.
Indubbiamente la riuscita di quest’evento -in qualsiasi città venga proposto- dimostra come l’argomento ‘organizzazione personale’ stia a cuore a molti, e come ci sia un sempre maggiore bisogno di risposte organizzative per poter affrontare le nostre pesanti giornate tra impegni, cose da fare, richieste e sollecitazioni esterne.
Mai nella storia dell’uomo un individuo ha avuto accesso e ha potuto ricevere così tante informazioni come oggi, mai si è trovato a dover e poter scegliere tra tante opzioni, mai ha avuto la possibilità di contornarsi di così tanti oggetti nei propri spazi e probabilmente mai si è trovato ad affrontare così tanti impegni e ricevere così tante richieste.

copertina-fb-roma-2016
In questo periodo quindi il nostro cervello, frutto di un’evoluzione di milioni di anni, si trova ad affrontare una realtà a cui non è abituato e a cui non può rispondere dal punto di vista evolutivo in tempi così rapidi. Si dice che sono state prodotte più informazioni negli ultimi 30 anni che nei precedenti 5.000 e che nel 17esimo secolo una persona affrontava in un vita la quantità di informazioni che troviamo in un giornale della domenica.
E il nostro povero cervello come risponde?
Nel mio libro ‘Facciamo Ordine‘ riprendo una frase di John Medina: ‘Abbiamo creato ambienti di lavoro d’ufficio molto stressanti, anche se un cervello stressato è notevolmente meno produttivo. […] Tutto ciò sarebbe comico se non fosse così dannoso. La responsabilità sta nel fatto che raramente gli scienziati che studiano il cervello dialogano con insegnanti e professionisti del mondo del lavoro, con educatori e ragionieri, con provveditori agli studi e amministratori delegati di aziende.’
Tutti gli sforzi profusi per organizzarci meglio e tutto il tempo dedicato a gestirci meglio vanno quindi a beneficio della nostra mente, che non può riuscire altrimenti a dedicare la giusta attenzione alle cose importanti.
Prendersi il tempo per organizzarsi quindi significa dare una mano ai nostri neuroni: il cervello richiede più del 20% del totale dell’energia da noi consumata, a fronte di un 2% di peso rispetto al resto del corpo. Quindi spende parecchio, consuma tanto carburante. Per  farlo viaggiare a risparmio energetico, ed avere così l’energia a disposizione proprio quando ci serve e non rischiare di rimanere a secco, è necessario adottare delle strategie. Si tratta quasi di strategie di sopravvivenza, per non soccombere al sovraccarico di input esterni (ma anche interni)!
L’invito è quindi: rispetta il tuo cervello e aiutalo, attraverso un’organizzazione soddisfacente. Ma anche: vieni a trovarci a Roma, alle 17:45 terrò il workshop “Mente organizzata, meno stressata”. Ti aspetto!

Sabrina Toscani

Fondatrice di Organizzare Italia, co-fondatrice e presidente dell'Associazione Professional Organizers Italia APOI. Sono stata tra i primi ad introdurre il professional organizing in Italia, ho creato il primo ente di formazione per Professional Organizers e sono autrice del primo libro italiano del settore, edito da Mondadori.

Lascia un commento

APOI

Professione regolamentata dalla Legge 4/2013 - Organizzare Italia è partner accreditato e organo di formazione dell'Associazione Professional Organizers Italia APOI e aderisce al suo Codice Etico.

BCorp

Organizzare Italia è una Certified B Corporation®, un network globale di aziende e persone che usano il business per risolvere problemi sociali e ambientali. Le B Corporation competono per essere non solo le migliori al mondo, ma le migliori per il mondo! Scopri di più

Organizzare Italia sostiene quest’anno l’associazione OLTRE LA RICERCA che contribuisce al finanziamento di progetti di ricerca medico-scientifica legati a patologie oncologiche. Per più informazioni: www.oltrelaricerca.org e qui .

Newsletter

scrivi SI
* = campo richiesto!
Contact Form Powered By : XYZScripts.com