Abbonati

10+1 consigli per pulizie di primavera senza stress


Anche se ci prendiamo cura regolarmente della nostra casa, almeno una volta all’anno è necessario dedicarle una pulizia più approfondita.

L’arrivo della primavera è il periodo ideale per affrontare questo tipo di lavoro: le temperature cominciano ad essere più miti e le giornate di sole ci mettono addosso una bella dose di carica e di vitalità.

Ecco alcuni suggerimenti per affrontare questo compito con la giusta serenità:

  1. coinvolgiamo tutta la famiglia. Prima di cominciare, prepariamo un elenco di tutte le attività che ci sono da svolgere ed assicuriamoci – compatibilmente con le capacità individuali ed il tempo disponibile di ognuno – che ogni membro della famiglia dia il proprio contributo. Assegniamo un colore ad ogni persona per evidenziare i compiti che dovrà portare a termine e appendiamo la lista dove tutti possano vederla;
  2. assicuriamoci di avere almeno un paio di giorni liberi da qualsiasi altro impegno. Il numero di giorni da dedicare alle pulizie di primavera dipende dalla grandezza della casa, dal livello di sporco e di disordine accumulato, dal numero di persone che vi parteciperanno, ecc. Cerchiamo di fare una stima delle giornate di cui avremo bisogno, segniamole sul calendario e non prendiamoci altri impegni;
  3. pianifichiamo le pulizie. Seguire una tabella di marcia è il modo migliore per non perdere tempo quando sarà il momento di agire. Così ad esempio non rischieremo di far saltare la corrente per aver avviato contemporaneamente lavatrice, asciugatrice ed aspirapolvere!
  4. Prepariamo tutto l’occorrente a portata di mano. Uno o due giorni prima della data prevista per le grandi pulizie, mettiamo tutto ciò che ci serve (detersivi, spugne, prodotti specifici,…) in una scatola che potremo facilmente trasportare da una stanza all’altra mentre saremo all’opera. Nel preparare il contenitore, verifichiamo che non manchi nulla, in modo da avere il tempo per uscire a fare acquisti.
  5. Informiamoci riguardo ai compiti che non abbiamo mai svolto. Se prevediamo di dover affrontare lavori mai fatti prima, studiamo prima come poterli portare a termine nel migliore dei modi: cerchiamo un tutorial online, chiediamo ad un amico o al negozio dove abbiamo acquistato un oggetto particolarmente delicato da pulire;washing-day-1040031_1920
  6. Organizziamo in anticipo i pasti delle giornate dedicate alle pulizie. Con tutti i mestieri da fare, non avremo di certo voglia, né tempo di trascorre le ore a cucinare. Assicuriamoci di avere qualche pasto di veloce preparazione o che sia soltanto da scaldare. L’ultima sera, a lavoro concluso, festeggiamo e premiamoci per il bel lavoro fatto con un’uscita al ristorante o con una pizza consegnata a domicilio!
  7. Durante le pulizie, eliminiamo qualsiasi forma di distrazione. Mettiamo il telefono in modalità silenziosa, spegniamo il PC e la televisione, le cui immagini potrebbero catturare la nostra attenzione. È ammessa solo la radio per avere un piacevole sottofondo musicale. Se preferite mettere dei CD, preparate i vostri preferiti già a portata di mano;
  8. Approfittiamo per fare decluttering. Durante le operazioni di pulizia, avremo tra le mani molti degli oggetti che riempiono la nostra casa. Per ognuno di questi domandiamoci se sia qualcosa di davvero utile e piacevole, altrimenti sta occupando spazio per nulla. Organizziamo alcune scatole in cui andremo a mettere di tutto ciò che è da buttare, regalare o vendere: ricordiamoci che ogni oggetto che esce da casa nostra è una cosa in meno di cui doverci prendere cura in futuro;
  9. Prendiamo nota dei lavori di manutenzione da fare. Teniamo penna e carta a portata di mano per appuntarci le piccole riparazioni necessarie in casa. Cerchiamo di occuparcene subito di persona oppure prendendo appuntamento con un tecnico specializzato;
  10. Procediamo con logica. Affrontiamo una stanza alla volta, per non creare scompiglio in tutta la casa, pulendo sempre dall’alto verso il basso. In particolare, per ogni stanza:
  • apriamo le finestre per arieggiare;
  • mettiamo in lavatrice tende, fodere di cuscini, ecc.
  • mettiamo all’aria tutto ciò che non può andare il lavatrice: materassi, tappeti,….
  • togliamo le ragnatele e spolveriamo;
  • puliamo vetri, specchi, infissi, interruttori, caloriferi,…
  • se necessario, puliamo anche l’interno dei mobili, dei cassetti (in cucina freezer e frigorifero),…
  • se abbiamo abbastanza tempo a disposizione facciamo anche il cambio dell’armadio (altrimenti rimandiamo a un week end successivo);
  • stendiamo le cose che avevamo messo a lavare;
  • ora che la lavatrice ha finito, possiamo passare l’aspirapolvere;
  • infine, laviamo il pavimento ed i battiscopa.

10+1. Godiamoci il lavoro fatto. Adesso ci meritiamo un premio: regaliamoci un mazzo di fiori da mettere in centro alla tavola, accendiamo una candela profumata e rilassiamoci con una tazza di tè ed un buon libro!

Grazie alle pulizie di primavera vivremo in un ambiente più salutare, preserveremo meglio il valore della nostra casa e degli oggetti in essa contenuti ed andremo incontro all’estate sentendoci più leggeri e soddisfatti di noi stessi.

Quindi, pronti per cominciare?

 

 

 

Linda Rossi

Mamma, moglie, impiegata bancaria e blogger. Imparando a fare ordine attorno a me, ho cambiato la mia vita in meglio. Ora, sono qui per condividere con voi tutto ciò che ho imparato. Se lo desiderate, mi trovate anche su Nuoveabitudini.com

Lascia un commento

APOI

Professione regolamentata dalla Legge 4/2013 - Organizzare Italia è partner accreditato e organo di formazione dell'Associazione Professional Organizers Italia APOI e aderisce al suo Codice Etico.

BCorp

Organizzare Italia è una Certified B Corporation®, un network globale di aziende e persone che usano il business per risolvere problemi sociali e ambientali. Le B Corporation competono per essere non solo le migliori al mondo, ma le migliori per il mondo! Scopri di più

Organizzare Italia sostiene quest’anno l’associazione OLTRE LA RICERCA che contribuisce al finanziamento di progetti di ricerca medico-scientifica legati a patologie oncologiche. Per più informazioni: www.oltrelaricerca.org e qui .

Newsletter

scrivi SI
* = campo richiesto!
Contact Form Powered By : XYZScripts.com