Abbonati

Essere produttivi al lavoro


Leggendo il libro di David Allen relativo al suo metodo GTD, Getting Things Done (in italiano ‘Detto Fatto’), mi ha colpito molto la sua visione di una vita lavorativa sotto controllo al cento per cento, in ogni momento, in ogni contesto. Un ritmo con cui fare le cose importanti con il minimo sforzo e con il massimo relax. Non è quello a cui ambiremo tutti?

A volte (forse troppo raramente) ci succede: è quel momento di flusso in cui tutto funziona, in cui ti senti altamente produttivo e pieno di energia, in cui tutto ti riesce ottimamente e senza troppo sforzo. Bruce Lee diceva: ‘Svuota la tua mente. Sii senza forma, come l’acqua. Se tu versi dell’acqua in una tazza, essa assume la forma della tazza. Se la versi in una teiera, essa diventa la teiera. L’acqua può scorrere a fiumi o rigagnoli, può gocciolare o precipitare. Sii come l’acqua, amico mio.’

In questa condizione di mente lucida e chiara succedono le cose più belle e più costruttive. Mi vengono in mente i ruscelli di montagna in cui l’acqua scorre inesorabile, ad una velocità costante, affrontando qualsiasi tipo di ostacolo e riuscendo a proseguire in maniera fluida e naturale. Sembra che niente possa influenzare il loro stato ed in effetti trasmettono un immagine e una sensazione di serenità.

ruscello-dolomiti

Così come l’acqua anche noi possiamo adattarci alle condizioni in maniera naturale, senza reagire in maniera eccessiva e senza perdere il controllo. Quando diamo alle cose troppa o troppa poca attenzione rispetto a quella che si meritano perdiamo questo magico equilibrio.

Avere gli oggetti al loro posto, trovare le cose quando si cercano, percepire i pensieri organizzati, evitare impegni inutili, tutto questo aiuta a cercare  lo stato di flusso (e a rimanerci dentro). Io ci sto lavorando, a volte ci riesco a volte no, ma quando raggiungo uno stato ‘produttivo’ non mi sento di corsa, non sono stressata, riesco a focalizzare, ho tutto sotto controllo e la giornata è molto più soddisfacente. Quindi mi convinco sempre di più che vale la pena lavorare in questo senso. E tu? Quando è stata l’ultima volta che ti sei sentito come Bruce Lee? 😉

Sabrina Toscani

Fondatrice di Organizzare Italia, co-fondatrice e presidente dell'Associazione Professional Organizers Italia APOI. Sono stata tra i primi ad introdurre il professional organizing in Italia, ho creato il primo ente di formazione per Professional Organizers e sono autrice del primo libro italiano del settore, edito da Mondadori.

Lascia un commento

APOI

Professione regolamentata dalla Legge 4/2013 - Organizzare Italia è partner accreditato e organo di formazione dell'Associazione Professional Organizers Italia APOI e aderisce al suo Codice Etico.

BCorp

Organizzare Italia è una Certified B Corporation®, un network globale di aziende e persone che usano il business per risolvere problemi sociali e ambientali. Le B Corporation competono per essere non solo le migliori al mondo, ma le migliori per il mondo! Scopri di più

Organizzare Italia sostiene quest’anno l’associazione OLTRE LA RICERCA che contribuisce al finanziamento di progetti di ricerca medico-scientifica legati a patologie oncologiche. Per più informazioni: www.oltrelaricerca.org e qui .

Newsletter

scrivi SI
* = campo richiesto!
Contact Form Powered By : XYZScripts.com