Abbonati

La smania di fare


Hai la tendenza a buttarti subito a ‘fare’ senza pianificare? Non  hai tempo di programmare perché hai troppi compiti da portare a termine?

Lo so la tua ‘to do list’ è immensa e se non intraprendi subito delle azioni il rischio è di perdere tempo. Sedersi a pensare è un lusso che non ti puoi permettere, tu hai bisogno di risultati: subito! [articolo continua sotto]Organizzare Italia

La fretta di vedere i risultati però rischia di far perdere di vista la visione generale. Se si perde di vista l’obiettivo le energie vengono disperse e il risultato tarda ad arrivare. A questo corrisponde anche il rischio di demotivarsi velocemente.

Diventa allora fondamentale fare un piano che includa obiettivi, strumenti e fasi del progetto. Quindi prenditi almeno 10 minuti al giorno, non sono tanti ma sono di sicuro i meglio spesi, per riflettere su alcuni punti fondamentali.

Gli obiettivi

Rispondere alla domanda “cosa voglio realizzare?” mi aiuta a capire dove voglio arrivare e perché: avendolo chiaro sarà più facile arrivarci e non sbagliare strada e perdersi (e quindi disperdersi).

Gli strumenti

Domandarsi “che cosa mi serve?” serve per capire quali strumenti sono necessari per raggiungere l’obiettivo prefissato, in questo modo riesco a prevedere quali e quante risorse mi saranno necessarie.

La fasi

Ogni lavoro deve essere diviso in fasi, soprattutto se si tratta di un progetto grande. Ciò aiuta ad affrontare un carico di lavoro fattibile e raggiungibile, dona maggiore soddisfazione al compimento di ciascuna fase e regala motivazione per affrontare le fasi successive. Devo quindi trovare risposta alle domande: “cosa faccio per prima cosa, per seconda ecc.?”, “come lo faccio?”, “quanto tempo ci metto?”.

La programmazione quindi è vitale per il successo dei tuoi progetti ed è importante per tutta un serie di altri buoni motivi:

  • Riduce il livello di stress: la pianificazione ti aiuta a trovare una chiarezza ed una serenità mentale, sapendo che hai un piano d’azione realizzabile e che i tuoi obiettivi sono raggiungibili.
  • Prepara ad affrontare gli ostacoli: emergenze e imprevisti non mancano mai, ma la pianificazione include in sé la creazione di un piano B.
  • Aiuta a monitorare i progressi: la programmazione giornaliera e settimanale ti aiuta a capire chiaramente se sei in linea con quanto atteso.

Ti ho convinto? Allora calendario e notes alla mano! La programmazione è anche low cost, pochi strumenti, ma buoni.

Sabrina Toscani

Fondatrice di Organizzare Italia, co-fondatrice e presidente dell'Associazione Professional Organizers Italia APOI. Sono stata tra i primi ad introdurre il professional organizing in Italia, ho creato il primo ente di formazione per Professional Organizers e sono autrice del primo libro italiano del settore, edito da Mondadori.

Lascia un commento



SIAVS START UP INNOVATIVA A VOCAZIONE SOCIALE



contatto Skype: organizzareitalia
email: info@organizzareitalia.com
APOI

Professione regolamentata dalla Legge 4/2013 - Organizzare Italia è partner accreditato e organo di formazione dell'Associazione Professional Organizers Italia APOI e aderisce al suo Codice Etico.

Organizzare Italia sostiene quest’anno l’associazione OLTRE LA RICERCA che contribuisce al finanziamento di progetti di ricerca medico-scientifica legati a patologie oncologiche. Per più informazioni: www.oltrelaricerca.org e qui

.