Abbonati

Sistemare la cucina, arrivato il momento?


Dopo aver visto alcune regole generali che ci aiutano a gestire il flusso di lavoro in cucina, ora guardiamo quali suggerimenti seguire quando hai deciso che è venuto il momento di sistemarla.

La cucina, la zona con più fermento lungo tutto l’arco della giornata dalla colazione alla cena, necessita di particolare cura. Con alcune piccole astuzie puoi sgombrare, creare più spazio e rendere quindi più facile la gestione di questo ambiente della casa:

sistemare cucina

  1. Passa in rassegna tutte le cose e gli strumenti legati alla cucina anche se si trovano fuori dalla cucina: in questo modo hai una visione globale di tutto ciò che appartiene o dovrebbe appartenere a questo spazio della casa.
  2. Tutti gli oggetti e strumenti usati di rado vanno fuori dalla cucina. Se non sei sicuro di quali effettivamente usi metti quelli incerti da una parte, in un contenitore provvisorio. Dopo un mese gli utensili avanzati nel contenitore possono essere sistemati nell’angolo della cucina più difficile da raggiungere, eliminati o regalati.
  3. Assicurati che tutto ciò che hai in cucina funzioni regolarmente: per es. che i coltelli siano affilati, che gli elettrodomestici funzionino bene (e che i loro fili elettrici siano a posto, anche la sicurezza è importante), che i contenitori non siano rotti o si chiudano male…
  4. Butta le cose rotte e quelle che non ti servono più.
  5. Regala o butta i doppioni: è inutile tenere troppe copie dello stesso oggetto quando te ne basta una sola.
  6. Tieni l’essenziale di fronte al centro, in modo che sia facilmente accessibile.
  7. Metti gli oggetti più usati sul top e nei cassetti più vicini e facilmente raggiungibili.
  8. Verifica che le luci siano sufficienti e nei punti giusti (valuta se le finestre sono sfruttate al massimo).
  9. Riduci il numero degli strumenti: usa strumenti multi-uso (per es. le forbici da cucina con funzione anche di apribottiglie, schiaccianoci, apriscatole, pelapatate oppure le ciotole che fungono da terrina, misurino, contenitore per conservare i cibi…).
  10. La biancheria (stracci, tovaglie, tovaglioli) tienila fuori dalla cucina.

La frequenza d’uso che si fa di uno oggetto determina che collocazione deve avere. La regola generale dovrebbe essere: se lo usi almeno una volta a settimana tienilo sul top o negli spazi più vicini (cassetti, mensole); se lo usi una volta al mese, tienilo nella parte più alta dei pensili o nei ripiani meno facili da raggiungere (per lasciare lo spazio più accessibile agli oggetti più utilizzati). Se lo usi ancor meno spesso sfrutta gli angoli bui della cucina o i pensili raggiungibili solo con il gradino. Se in un anno intero non lo hai usato allora è molto probabile che tu possa buttarlo o regalarlo a chi ne può fare miglior uso.

Sabrina Toscani

Fondatrice di Organizzare Italia, co-fondatrice e presidente dell'Associazione Professional Organizers Italia APOI. Sono stata tra i primi ad introdurre il professional organizing in Italia, ho creato il primo ente di formazione per Professional Organizers e sono autrice del primo libro italiano del settore, edito da Mondadori.

Lascia un commento



SIAVS START UP INNOVATIVA A VOCAZIONE SOCIALE



contatto Skype: organizzareitalia
email: info@organizzareitalia.com
APOI

Professione regolamentata dalla Legge 4/2013 - Organizzare Italia è partner accreditato e organo di formazione dell'Associazione Professional Organizers Italia APOI e aderisce al suo Codice Etico.

Organizzare Italia sostiene quest’anno l’associazione OLTRE LA RICERCA che contribuisce al finanziamento di progetti di ricerca medico-scientifica legati a patologie oncologiche. Per più informazioni: www.oltrelaricerca.org e qui

.