Dove salvare le password?

Dove salvare le password?

Quante password hai? Quante riesci a ritrovare nel momento del bisogno? Tutti rischiamo di perdere molto tempo alla ricerca delle password, a volte senza successo. E’ necessario fare un po’ di ordine, ecco alcuni consigli.

Il primo è di usare una password diversa per ogni sito che utilizzate. La password deve essere sufficientemente complicata (possibilmente contenere non meno di 6-8  lettere, maiuscole e minuscole, e numeri). Tutto questo aumenta la nostra sicurezza (ne vale la pena, pensa se qualcuno riuscisse ad accedere alla tua mail, al conto online o ai tuoi Social Network …), ma aumenta la difficoltà a ricordarsi le password.

Ed ecco il secondo suggerimento: non cercare di memorizzare le password, non affidarti alla memoria. Metti invece a punto un metodo di archiviazione che ti possa essere utile, il più adatto a te:

  1. Nel tuo computer: non memorizzare mai le password nel browser (Explorer, Google Chrome, Mozilla Firefox…) perché chiunque acceda al tuo PC (ladri compresi) può facilmente accedere a tutti i tuoi ambiti privati.
    Crea invece una lista di password da aggiornare sempre appena crei un nuovo accesso (non rimandare mi raccomando, fallo subito!) . Puoi crearla in excel, word o ancor meglio in un blocco note. Per aumentarne la sicurezza conviene archiviare  poi il file in ZIP o RAR con password sufficientemente complessa (cliccare con il mouse destro sul file, selezionare ‘aggiungi ad archivio’ e sotto ‘avanzati’ inserire la password scelta). Questa password sarà l’unica che dovrai ricordarti, magari scrivila in un foglietto e tienila nel portafoglio.
  2. Per accedere da remoto alle tue password puoi usare una soluzione Cloudsoluzioni online che ti permette di accedere alle password da qualsiasi computer in qualsiasi momento. Troverai molte soluzioni in internet (ad es. Passpack), quella che utilizzo io è Lastpass. Permette di creare le nuove password mentre navighi e le memorizza direttamente; tutti i siti sono poi accessibili solo con un’unica password. L’applicazione può essere scaricata in qualsiasi tuo PC o altro dispositivo.
  3. L’ultima soluzione, quella più tradizionale e meno tecnologica, è di scrivere  le password con la penna. Scegli un piccolo quaderno o agenda, resistente perché non lo cambierai più, dove annotare le nuove password (metti anche il sito di riferimento, altrimenti non capisci più a che cosa si riferiscono). Cerca un posto (sempre quello!) dove conservare il quaderno e ritrovarlo facilmente ogni volta che ne hai bisogno.
Sabrina Toscani

Sabrina Toscani

Mi piace la semplicità, coltivo l’essenzialità, provo a evitare il superfluo, mi sforzo di concentrarmi su ciò che è importante per me. Mi applico con serietà e rido con facilità, adoro l’ironia e credo che in fondo tutto sia un gioco. Penso che le regole e la disciplina facilitino la vita e che il rispetto e la determinazione aiutino a raggiungere gli obiettivi. Ammiro le persone spontanee e autentiche, mi emoziono per tante cose, ma soprattutto al sorriso dei miei figli.

1 commento
  1. Super notizie !!

Lascia un commento



SIAVS START UP INNOVATIVA A VOCAZIONE SOCIALE

contatto Skype: organizzareitalia
email: info@organizzareitalia.com
Qui trovi l'informativa sulla privacy.
Qui puoi cancellarti dalla newsletter.
APOI

Professione regolamentata dalla Legge 4/2013 - Organizzare Italia è partner accreditato e organo di formazione dell'Associazione Professional Organizers Italia APOI e aderisce al suo Codice Etico.

Organizzare Italia sostiene quest’anno l’associazione OLTRE LA RICERCA che contribuisce al finanziamento di progetti di ricerca medico-scientifica legati a patologie oncologiche. Per più informazioni: www.oltrelaricerca.org e qui

.